lunedì 19 novembre 2012

In Libreria! PICCOLI MONDI – QeU di Carmelo Barbaro



PAGINE: 96
MESE/ANNO: 8/12
ISBN: 978-88-907771-1-0
DIMENSIONI: cm 14,8 x 21
GENERE: Narrativa/Fantascienza
COLLANA: -
PREZZO: € 10,00

Descrizione:
(tratta da “Prefazione” di Angela Misiano Martino)
Da cosa dipende il mondo, il nostro pianeta, la nostra società? Dalle piccole scelte. Proprio come avviene a un’equipe di scienziati che, dopo aver lavorato per anni a un progetto, finalmente conseguono una scoperta scientifica capace di rivoluzionare ogni cosa. Proprio come accade a un’Armata dei Capitani che, malgrado l’ordine di ritirarsi per via del minor numero di soldati e di mezzi rispetto agli Ostili, decidono di restare e di difendere il proprio pianeta dagli invasori, pronti a sacrificare la propria vita.
Il mondo, il pianeta, la società in atto sono, anche, in ogni istante, il possibile. Possono continuare a essere così come li conosciamo e possono altresì diventare qualcosa di diverso e di migliore. Questa possibilità soggiorna nelle sfide che ci si presentano nel corso della vita, in relazione alle quali, ogni volta, ci tocca prendere una decisione, una scelta tra ciò che è più conveniente per sé e ciò che è giusto per tutto e tutti. Non è facile concludere il da farsi ma non ci si può tirare indietro. Bisogna decidere, decidersi, malgrado alle volte si preferirebbe trovarsi altrove anziché innanzi a questo crocevia. Per comprendere che cosa occorre scegliere, e dunque fare, ognuno si comporta in maniera diversa. Alcuni hanno bisogno del conforto di un familiare, di scrutare nel proprio passato o semplicemente di sbirciare all’interno della parte più intima di se stessi. Altri hanno bisogno della fermezza altrui o di rivestire finalmente un ruolo che si è desiderato per tanto tempo. Altri ancora non hanno bisogno di percorso alcuno per capire, sanno già che cosa è necessario decidere e fare, anche se tale scelta può manifestarsi in contrasto con la situazione economica nella quale ci si trova, può risultare fuorilegge e può, finanche, richiedere il proprio sacrificio.
Vi sono dei momenti della nostra vita, in cui tutti – la famiglia, l’azienda, il team o una semplice compagnia di amici – siamo chiamati a prendere delle decisioni. Sono delle occasioni uniche, che non torneranno un’altra volta, e non si possono prendere alla leggera. In queste circostanze, accettando ogni conseguenza e preparandosi anche al peggio, è necessario che tutti, nessuno escluso, scelgano ciò che giusto rispetto a ciò che è conveniente. Se anche uno solo, diversamente dagli altri, preferisce quel che è meglio per sé, anziché diventare dei posti migliori, questo mondo, questo pianeta, questa società continueranno a essere ingiusti, a peggiorare, finché non svaniranno interamente.
Con Piccoli Mondi e Q&U, due racconti apparentemente differenti ma intrinsecamente connessi, Carmelo Barbaro vuole far riflettere il lettore sull’importanza delle scelte che a volte, nel corso della vita, si è chiamati a prendere. Ognuno di noi è una piccolissima parte di un tutto, un “piccolo mondo” rispetto alla dimensione nella quale alloggiamo o al popolo del quale facciamo parte. Ciò non vuol dire che la scelta di uno solo non possa essere determinante per la realtà nella quale ci troviamo e per tutti gli altri. Anzi, quando la vita ci interpella a rispondere, è necessario trovare la forza per scegliere “giustamente” e all’unisono con tutti gli altri, perché è in questi casi che si gioca il destino di tutto e di tutti, la possibilità di un domani migliore e, forse, il senso di un’intera esistenza. 

Nessun commento:

Posta un commento